Pappagalli nel mondo

Vini peruviana

Lorichetto blu di Tahiti

Visite: 1408
Vini peruviana - Lorichetto blu di Tahiti
OrdinePsittaciformes
FamigliaLoridae
GenereVini
SpecieVini peruviana
DistribuzionePacifico
Dimensioni18 cm circa
Età max15 anni circa
RumorositàPoco
AffettuositàNo
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Nonostante il nome comune di questo bel pappagallino indichi Tahiti come sua provenienza in tale località esso non è più presente. Lo si ritrova ancora solamente su alcuni arcipelaghi della Polinesia. La taglia è di circa 18 centimetri circa e la colorazione generale è un magnifico blu malva diffuso su tutto il corpo, dalla sommità del capo al dorso, alle ali e alla coda, con rade sfumature bianco-argentate. La coda è piuttosto corta ed arrotondata. Solamente le zone anteriori, dalle guance al sottogola fino a metà del petto, sono bianco candido. Il becco è arancione vivo con cera pure arancione, l'iride scura, l'anello perioftalmico assente le zampe arancioni e le unghie nere.
Il lorichetto blu di Tahiti vive nelle foreste di pianura che ricoprono le isole del suo areale, in coppia o in piccoli gruppi. Si tratta di un pappagallino attivo ma piuttosto timido, che tende a rifugiarsi nel fitto del fogliame e raramente ne fuoriesce. E' una specie a forte rischio di estinzione, soprattutto a causa dell'introduzione dei ratti e dei topi nel suo habitat. In cattività è praticamente sconosciuto, anche a causa della forte mortalità che colpisce questa specie al di fuori del proprio habitat.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale in questa specie non è apprezzabile.

Ambiente naturale e distribuzione

Il vini peruviana si trova sulle isole Society, nell'arcipelago di Tuamotu e nelle isole Cook nella Polinesia.

Riproduzione

Il vini peruviana si riproduce da maggio ad agosto e ricava il proprio nido nelle cavità arboree delle palme da cocco, dove la femmina depone di solito un paio di uova che cova insieme al maschio per 20 o 21 giorni. I pulcini si involano verso i due mesi di vita ma diventano completamente indipendenti dai genitori soltanto oltre i tre mesi di vita.

Alimentazione

Questo pappagallino si nutre di semi, frutta, fiori, nettare e piccoli insetti. In particolare è elevato il consumo di fiori come la Scaveola ed il Timonius e di frutta sia nativa che coltivata. I pappagalli vini mostrano una grande predilezione per la frutta dalla polpa molto morbida e succosa, in particolare i fruttini rossastri dell'Eugenia reinwardtiana.
In cattività la dieta di questi psittacidi sarà costituita da alimenti specifici a base di nettare e polline, riso e pasta bolliti, cereali ammollati nell'acqua, piccoli insetti e abbondante macedonia di frutta molto morbida e succosa. Dove possibile sarebbe raccomandabile offrirgli dei semi di Cassuarina.