Pappagalli nel mondo

Pyrrhura picta

Conuro variopinto

Visite: 2641
Pyrrhura picta - Conuro variopinto
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenerePyrrhura
SpeciePyrrhura picta
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni22 cm circa
Età max20 anni circa
RumorositàPoco
AffettuositàPoco
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Questo bel conuro è distribuito su un areale vastissimo comprendente in pratica quasi tutto il Sudamerica fino al nord dell'Argentina. La taglia è intorno ai 22 centimetri, quindi più piccolo della media dei suoi congeneri. La colorazione di base del piumaggio è verde, più chiaro sulle parti antero-inferiori. Tenendo fede al proprio nome, questo pappagallo mostra una livrea multicolore molto appariscente: osserviamo dunque la fronte azzurra, le guance rosso scuro, l'occipite marrone scuro, la zona perioculare bianca, il collo ed il petto con il caratteristico disegno a scaglie dei pyrrhura, esaltata dal colore bronzeo delle piume bordate di bianco e di giallo. L'addome è adornato dallo scudo rosso vivo, e colorazione rossa la si ritrova sulle spalle, sul groppone e sulle timoniere. Le remiganti sono blu. Il becco è nero opaco, l'anello perioftalmico bianco, l'iride scura e le zampe grigio chiaro. Il vastissimo areale occupato da questo pappagallo determina necessariamente una suddivisione in più sottospecie, per la precisione sette e tutte abbastanza somiglianti tra loro:
P.p. picta, la specie di riferimento;
P.p. amazonum, con la fronte con il blu meno esteso;
P.p. lucianii, con la fronte grigia;
P.p. microtera, anch'essa con il blu della fronte risotto;
P.p. roseifrons, con la fronte rossa anzichè azzurra;
P.p. caeruleiceps, con la zona perioculare cerchiata di rosso;
P.p. subandina, anch'esso con la zona perioculare cerchiata di rosso;
Il conuro variopinto abita la foresta pluviale e sempreverde, vivendo in stormi numerosi, spesso associandosi ad altri pappagalli di piccola taglia come i brotogeris. Predilige alberi fitti e alti e tende ad essere sempre in movimento. Gli stormi sono molto udibili per l'intensità dei richiami, ma non facili da scorgere per l'ottima mimetizzazione che il piumaggio del conuro variopinto gli garantisce. Si tratta di un volatile socievole e ben disposto verso l'essere umano, che non fatica a conquistarne l'affetto e la fiducia. Questo pappagallo, nonostante la distruzione progressiva del suo habitat, non mostra un evidente declino numerico, ed in cattività è molto diffuso ed apprezzato.

Dimorfismo sessuale

Il conuro variopinto non presenta significativo dimorfismo sessuale.

Ambiente naturale e distribuzione

L'areale di distribuzione è vastissimo e comprende l'intero bacino del Rio delle Amazzoni, l'Ecuador, la Bolivia, il Perù. Popolazioni isolate esistono nella Guiana, in Venezuela, a Panama ed in Colombia.

Riproduzione

La nidificazione avviene nelle cavità degli alberi, a notevole altezza dal suolo, dove la femmina deposita quattro o cinque uova. La maturità sessuale è raggiunta a due anni circa.

Alimentazione

Questo pappagallo si nutre di semi, frutta matura, noci, bacche e germogli, apprezzando anche piccoli insetti e larve. In qualche caso è stato visto cibarsi di alghe sulla superficie degli stagni. In cattività necessita di frutta fresca, verdura, una buona miscela di semi (miglio, avena, poco girasole, canapa, grano saraceno, scagliola. I semi germogliati sono molto apprezzati.