Pappagalli nel mondo

Purpureicephalus spurius

Parrocchetto a capo rosso

Visite: 2263
Purpureicephalus spurius - Parrocchetto a capo rosso
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenerePurpureicephalus
SpeciePurpureicephalus spurius
DistribuzionePacifico
Dimensioni38 cm circa
Età max16 anni circa
RumorositàPoco
AffettuositàPoco
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Magnifico pappagallo di media taglia (36-38 centimetri) dalla livrea colorata e variopinta. Il nome comune di questo psittacide, parrocchetto a capo rosso (o parrocchetto capirosso, o ancora parrocchetto pileato), indica che corona, fronte e vertice di questo volatile sono di un rosso carminio, quasi purpureo, formando un cappuccio molto vistoso, nettamente separato dal giallo del piumaggio che ricopre guance, la regione auricolare ed il collo, formando così uno spesso collare. Il petto è azzurro intenso, il basso addome nuovamente rosso, mentre sul sottocoda il piumaggio vira nuovamente sul blu chiaro. L'iride è marrone scura, il becco è grigio, idem le zampe. La particolarità che rende questo pappagallo unico sono le dimensioni particolarmente pronunciate del ramo superiore del becco, un evidente adattamento evolutivo all'habitat che lo ospita: la sua alimentazione è infatti basata sui semi che estrae con grande abilità e proprio grazie a tale conformazione del becco dai frutti dell'eucaliptus e della grevillea. Il suo habitat naturale dunque sono le boscaglie di eucalyptus e corymbia calophylla, ma nelle vicinanze di Perth si è adattato a vivere vicino a terreni agricoli, orti e paesaggi suburbani.
Si tratta di un pappagallo piuttosto sedentario e tranquillo, che vive in coppia od in piccoli gruppi, tendendo a restare appollaiato nelle ore centrali del giorno tra i rami degli alberi. Sono abbastanza presenti in cattività, ma bisogna tenere presente che questi pappagalli sono molto timidi e si terrorizzano letteralmente all'avvicinarsi dell'allevatore. Anche la riproduzione non è molto semplice proprio per questo motivo; è necessario quindi che siano ospitati in voliere molto spaziose, di almeno cinque metri di lunghezza, possibilmente ben inserite in un contesto di fogliame fitto, in maniera che gli uccelli possano sentirsi al sicuro. La popolazione totale di questo psittacide è calcolata intorno ai ventimila individui.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale si può notare soprattutto a livello del piumaggio del petto, che è azzurro nel maschio e grigio nella femmina. Inoltre la femmina appare soffusa di colore verde al di sopra degli occhi.

Ambiente naturale e distribuzione

Questo bellissimo pappagallo vive nel sud-ovest dell'Australia, lungo il fiume Moore, relativamente vicino alla grande citta di Perth.

Riproduzione

Il parrocchetto a capo rosso è un uccello decisamente monogamo ed il legame di coppia dura solitamente fino alla morte di uno dei partner. La riproduzione avviene tra agosto e dicembre nidificando nei rami degli alberi, dove la femmina depone da 4 a 6 uova che vengono covate per 20 giorni circa. I pulli lasciano il nido verso il mese e mezzo di vita. Il legame con i genitori dei giovani pappagalli dura comunque diversi mesi nei quali apprendono le varie tecniche di sopravvivenza. La maturità sessuale è raggiunta verso i due anni di vita.

Alimentazione

L'alimentazione, come già spiegato, è basata sui semi di eucalipto ed altre piante tipiche del contesto naturale in cui l'uccello vive. I semi di cui è più ghiotto in assoluto sono quello del cosidetto "albero marri" (Eucalyptus calophylla), ma anche quelli dell Eucalyptus marginata e Eucalyptus cornuta. Anche i semi dei cardi selvatici sono apprezzatissimi da questo colorato pappagallo, in particolare il Carduus pycnodephalus, il Carduus tenuifloris ed il più comune e diffuso cardo mariano (Silybum marianum). Ama anche i grandi fiori gialli dell'Hypochaeris, quelli dell'albero puntaspilli (Hakea) ed il nettare della banskia e della Dryandra. Anche piccoli insetti e larve non sono disdegnati.
In cattività la dieta di questo volatile si basa su una miscela di semi per parrocchetti australiani, legumi cotti e germinati, foglie, fiori e frutti di eucalipto, piccole porzioni di mangime per insettivori, macedonia di frutta e verdura varia (è molto ghiotto di mele).

Photogallery

Parrocchetto a capo rosso (Purpureicephalus spurius)
Segnala foto