Pappagalli nel mondo

Psittacella picta

Pappagallo tigre dipinto

Visite: 942
Psittacella picta - Pappagallo tigre dipinto
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenerePsittacella
SpeciePsittacella picta
DistribuzionePacifico
Dimensioni19 cm circa
Età max20 anni circa
RumorositàPoco
AffettuositàPoco
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoVoliera
CITESAppendice B
Caratteristiche

Pappagallino della Nuova Guinea di 19 centimetri di taglia, caratterizzato da colorazione base verde arricchita da una variegata presenza di colori che ne hanno determinato i nomi comune e scientifico. La testa è marrone-dorata, il sottogola blu, le guance verdi delimitate da un vistoso collare giallo posto ai lati del collo. Dalla nuca, al dorso e al groppone è presente la tigratura evidentissima data dall'alternarsi di piume verdi bordate di nero. Il sottocoda è rosso nella prima parte, le timoniere sono verdi. L'addome è verde-giallo. Il becco è grigio chiaro, quasi candido, l'iride arancione, le zampe grigie.
Il pappagallo tigre dipinto è suddiviso in tre sottospecie:
P.p. picta, la specie di riferimento;
P.p. excelsa, con la testa oliva-marrone scuro e la banda gialla del collare più stretta;
P.p. lorentzi, di dimensioni leggermente maggiori (20cm);
I pappagalli tigre sono tra le specie di psittacidi meno conosciute in assoluto, a causa della ristrettezza del loro areale e delle impervietà dei luoghi d'origine che rendono estremamente difficoltosa la loro osservazione sistematica.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale lo si può rilevare nell'assenza del collare nella femmina.

Ambiente naturale e distribuzione

Il pappagallo tigre dipinto vive nel sud-est Papua Nuova Guinea (monti Wharton e Owen Stanley), a quote comprese tra i 2500 ed i 4000 metri.

Riproduzione

Non sono conosciuti i dettagli della riproduzione di questo pappagallino.

Alimentazione

La dieta di questo pappagallo si basa quasi esclusivamente sulle bacche dei cespugli di montagna della Nuova Guinea e su semi di varie specie vegetali, specialmente delle conifere montane. E' particolarmente ghiotto dei pinoli di una particolare specie di Podocarpo, l'albero del Rimu (Dacrydium cupressinum).
Allevato in cattività il pappagallino tigrato dipinto va alimentato con una buona miscela di semi per amazzoni, legumi di diversa specie, pinoli, piccoli insetti, macedonia di frutta e verdura carnosa.