Pappagalli nel mondo

Psilopsiagon aymara

Pappagallino della Sierra

Visite: 1584
Psilopsiagon aymara - Pappagallino della Sierra
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenerePsilopsiagon
SpeciePsilopsiagon aymara
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni20 cm circa
Età max10 anni circa
RumorositàMinimo
AffettuositàPoco
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Lo psilopsiagon aymara, detto comunemente "pappagallino della Sierra". è un grazioso pappagallino della lunghezza di 18-20cm circa, dovuta in buona parte alla lunga coda. Il becco e le zampe appaiono leggermente rosate, la livrea è verde, la testa di un grigio antracite con sfumature marrone-viola, il sottogola è bianco candido che sfuma poi nel petto grigio-biancastro. Il becco è color carne, l'iride marrone scuro.
Questo pappagallino ama vivere in quota, a partire dai 1200 metri di altitudine, ed è stato avvistato a quote perfino superiori ai 4000 metri. Abita sui pendii delle montagne e quando le temperature diventano particolarmente rigide scende nelle vallate alla ricerca di nutrimento. E' un pappagallo molto socievole e gregario e si raggruppa in grandi stormi di centinaia di individui, specialmente in occasione delle abbeverate presso i corsi d'acqua. E' caratterizzato da un richiamo gradevole e delicato e comunque è un pappagallino generalmente molto silenzioso. Non si adatta molto bene alla cattività per via del carattere timido. E' inoltre un eccellente volatore e, nonostante le ridotte dimensioni, necessita comunque di essere alloggiato in voliere spaziose.

Dimorfismo sessuale

Le femmine appaiono di colore leggermente più sbiadito rispetto ai maschi.

Ambiente naturale e distribuzione

Il pappagallino della sierra popola gli altopiani delle zone meridionali della Bolivia, ed è presente anche in Argentina nelle province di Salta, Mendoza, Catamarca, Tucumán, La Rioja e Cordoba.

Riproduzione

Lo psilopsiagon aymara nidifica dentro tane nella terra che si costruisce scavando con energia. A volte si ricava scavando il nido dentro piante di cactus. La femmina depone da 6 a 9 uova con un periodo di cova di 25 giorni circa. I piccoli lasciano il nido intorno al mese e mezzo di vita. Data la relativa territorialità di questo uccellino, è bene che le coppie in riproduzione vengano tenute separate.

Alimentazione

Questo psittacide in natura si nutre prevalentemente di semi di piante infestanti, frutta, bacche di vari arbusti e vegetali vari. La sua preferenza va alle specie erbacee della famiglia delle Asteracee. In cattività può essere nutrito con miscela di semi (miglio, scagliola, avena, riso, canapa, niger). E' possibile anche mischiare una miscela per calopsite con una per fringillicidi. Accetta legumi, sorbe essiccate, oltre a macedonia di frutta e verdura.

Photogallery

Pappagallino della Sierra (Psilopsiagon aymara)
Segnala foto