Pappagalli nel mondo

Psephotus chrysopterigius

Parrocchetto ali gialle

Visite: 2279
Psephotus chrysopterigius - Parrocchetto ali gialle
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenerePsephotus
SpeciePsephotus chrysopterigius
DistribuzionePacifico
Dimensioni26 cm circa
Età max15 anni circa
RumorositàPoco
AffettuositàPoco
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice A
Caratteristiche

Questo parrocchetto di media taglia (25/26 cm circa) presenta una colorazione base di un bell'azzurro brillante. La sommità del capo è nera, la fronte e le zone circostanti l'occhio gialle. La parte posteriore (nuca e dorso) assumono una colorazione grigio-bruna piuttosto chiara. Le copritrici sono di colorazione molto scura, tra il bruno ed il nero, mentre le restanti copritrici alari di un bellissimo giallo, da cui deriva il nome comune di questo pappagallo. Petto, gola, collo, alto addome e groppone azzurro intenso. Il basso addome ed il sottocoda si presenta rossastro. Le timoniere centrali sono verde scuro. Il becco ben dimensionato è grigio-azzurro, le zampe di un rosa scuro.
Oltre alla specie di riferimento esiste la sottospecie:
P.c. dissimilis, di taglia superiore (circa 29 cm), che si differenzia per avere la sommità del capo nera fino all'altezza dell'occhio (di qui il nome comune di parrocchetto dal cappuccio); inoltre sia l'azzurro di base che la tonalità grigio-bruna delle parti superiori appaiono decisamente più scure.
Questo psittacide vive abitualmente nella savana erbosa e semiarida in coppia o in piccoli gruppi, ed è caratterizzato da un volo leggero ed agile. E' molto raro trovare questo parrocchetto in cattività: la formazione delle coppie infatti è molto difficoltosa, ed inoltre il volatile alle latitudini europee tende ad andare in amore all'inizio dell'inverno con le immaginabili difficoltà nel portare a termine la cova. Lo psephotus sopporta abbastanza bene il freddo e l'umidità degli inverni europei o nordamericani, purchè gli si provveda un adeguato riparo; tuttavia è soggetto ad una sorta di "muta francese" (sindrome tipica del pappagallino ondulato), ossia alla perdita delle remiganti e delle timoniere. Probabilmente tale patologia è da mettersi in relazione all'alloggiamento in locali interni scarsamente arieggiati e soleggiati. la popolazione attuale conta circa 500 individui che formano non più di 150 coppie in riproduzione, ed è quindi considerato a rischio di estinzione (Appendice A CITES).

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale di questo psittacide è estremamente evidente: alla colorazione azzurra di base del maschio la femmina oppone una colorazione di base verde pallido.

Ambiente naturale e distribuzione

Questo pappagallo è originario delle regioni settentrionali del Queensland, in particolare della penisola di York, in un'area di circa 800 kmq. Lo P.c. dissimilis invece si ritrova nell'estremità nord-orientale dell'Australia occidentale e nel Territorio del Nord.

Riproduzione

Il parrocchetto ali gialle presenta la peculiarità di nidificare all'interno dei termitai, nelle cui pareti quali scava un foro che allarga progressivamente fino a realizzare la camera di incubazione. All'interno di essa vivono le larve di un particolare lepidottero che si nutre delle deiezioni dei pulli, contribuendo a mantenere la camera del tutto pulita. La femmina da maggio a gennaio tende ad effettuare due cove, deponendo da quattro a sei uova che vengono covate per 22/23 giorni. I piccoli alla nascita sono ricoperti da piumino biancastro abbandonano il termitaio prima del quarantesimo giorno.

Alimentazione

Questo psephotus si nutre in natura con erbe, bacche, cardi, foglie di arbusti vari e semi di graminacee. In particolare apprezza i semi di panico (Panicum mindanaense), della graminacea Setaria e delle spighe della cosidetta "erba dei cacatua" (Alloteropsis semialata). E' ghiotto della corteccia dei rami freschi degli alberi di mele e pere e dell'albero del Niaouli (Melaleuca viridiflora). Non disdegna neppure piccoli insetti.
In cattività va alimentato con miscela di semi (scagliola, miglio, girasole, avena, canapa, panico e niger), legumi cotti (non germinati), pastoncino per insettivori, macedonia di frutta e verdura (con frutti di bosco). Anche alimenti a base di nettare sono utili e graditi. A disposizione di questo volatile dovranno essere sempre presenti grit, osso di seppia e sali minerali.

Photogallery

Coppia di parrocchetti ali gialle (psephotus chrysopterigius)
Segnala foto
Coppia di parrocchetti ali gialle (psephotus chrysopterigius)
Segnala foto
Esemplare maschio di parrocchetto ali gialle (psephotus chrysopterigius)
Segnala foto