Pappagalli nel mondo

Propyrrhura couloni

Ara testa blu

Visite: 1700
Propyrrhura couloni - Ara testa blu
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenerePropyrrhura
SpeciePropyrrhura couloni
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni42 cm circa
Età max40 anni circa
RumorositàAbbastanza
AffettuositàAbbastanza
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Ara di circa 42 centimetri di taglia e dalla colorazione base verde, è caratterizzata dal piumaggio intensamente blu della testa. La maschera facciale, piuttosto ridotta se paragonata a quella delle grandi ara. presenta la pelle nuda di colorazione grigio scuro-bluastra. Si tratta dell'unica ara con la pelle nuda del viso scura, e quindi è facilmente identificabile a prima vista. Il dorso è verde oliva, il petto e ventre sono verde chiaro tendente al giallastro nel sottocoda. Le remiganti sono blu, la coda rossastra nella parte prossimale per poi sfumare nel verde azzurro nella parte distale. Il grande becco è nero all'attaccatura per poi schiarirsi nel giallo-avorio all'estremità. L'iride è gialla, le zampe grigio-rosa.
L'ara testa blu ama vivere in gruppi di 3 o 6 individui nelle le foreste tropicali umide, in prossimità dei corsi d'acqua, le zone paludose ricche di palme, ma anche le più asciutte zone collinari senza mai spingersi oltre i 1500 metri. Si tratta di uno slanciato ed eccellente volatore, caratterizzato da un volo radente sopra il tetto della foresta, che si conclude sempre nel fitto fogliame dove la colorazione del piumaggio favorisce una perfetta mimetizzazione.
Questo pappagallo, pur essendo in forte calo numerico è ancora incluso nell'appendice II CITES, per quanto si stia discutendo se includerlo in appendice I. Purtroppo la frammentazione dell'areale di distribuzione e la difficoltà del volatile a riprodursi in cattività a causa della sue particolare timidezza non aiutano a favorire una ripresa numerica efficace, e rimane pertanto una specie estremamente rara.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale nell'ara testa blu è quasi irrilevante, manifestandosi unicamente in una leggera differenza di taglia in favore del maschio.

Ambiente naturale e distribuzione

L'ara couloni vive in una regione compresa tra il Perù sud-occidentale e l'estremita sud-orientale del Brasile, con qualche presenza pure ai confini con la Bolivia.

Riproduzione

L'ara couloni nidifica tra febbraio e aprile nelle cavità delle palme e degli alberi morti, generalmente procreando un solo pullo per cova, il che spiega in parte la scarsa prolificità di questo pappagallo.

Alimentazione

Dell'alimentazione di questo pappagallo in natura si conosce purtroppo molto poco. Le scarse osservazioni documentate riportano una dieta a base di semi vari, noci, frutta e verdura, oltre a piccoli insetti. Come molti pappagalli di grande taglia è stato osservato mentre ingerisce argilla ricca di minerali, sostanza in grado di offrire all'uccello un'efficace protezione contro le tossine naturalmente presenti in alcuni costituenti nella sua dieta naturale.
Data la grande rarità di questo psittacide difficilmente qualcuno necessiterà di informazioni circa la sua alimentazione in cattività. La manualistica a disposizione suggerisce di proporgli una dieta compatibile con quella dell'ara chloroptera, quindi miscela di semi per ara, buona quantità di legumi vari, mangimi integrativi a base di nettare di fiori, macedonia di frutta (fichi) e verdura a foglia verde.