Pappagalli nel mondo

Platycercus elegans

Rosella di Pennant

Visite: 7327
Platycercus elegans - Rosella di Pennant
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenerePlatycercus
SpeciePlatycercus elegans
DistribuzionePacifico
Dimensioni36 cm circa
Età max40 anni circa
RumorositàMinimo
AffettuositàPoco
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoVoliera
CITESAppendice B
Caratteristiche

Il platycercus elegans, o rosella di Pennant, è diffusa nelle regioni del Queensland, in Australia. Il colore base di questo stupendo pappagallo è un rosso cremisi molto particolare ed intenso che ricopre testa, collo, groppone, sopraccoda, gola e petto e che contrasta fortemente col lo splendente blu cobalto delle copritrici alari più esterne, mentre quelle interne sono molto scure, nere sopra la spalla. Guance, gola e sottogola sono interessate da un'estesa porzione di piumaggio blu-viola. Le timoniere centrali sono verdi-azzurre, mentre le penne remiganti primarie e secondarie si presentano di un nero che sfuma esternamente nel blu. La coda appare multicolore (nera,verde e blu). Il becco e le zampe si presentano di un grigio-biancastro, l'iride è marrone scuro. Questa specie è suddivisa in tre sottospecie:
P.e. elegans, la specie di riferimento;
P.e. nigrescens, di dimensioni leggermente più contenute e dalla colorazione più scura. Abita sul tratto costiero sud-est della penisola di York, nel nord del Queensland;
P.e. melanoptera, localizzata sull'isola Kangaroo, presenta dimensioni maggiori rispetto alla specie di riferimento , il blu cobalto delle ali appare più scuro e la zona di piumaggio nera sul dorso è più estesa.
Questa rosella vive nelle foreste pluviali tropicali, e hanno abitudini prettamente arboricole. Popolano anche zone a vegetazione arbustiva, in prossimità dei corsi d'acqua. Tendono a vivere in piccoli gruppi ma non è raro imbattersi in stormi nutriti di questo volatile. La rosella di Pennant è probabilmente la più trattabile delle roselle, famose per essere pappagalli dal temperamento particolarmente diffidente ed aggressivo. Sono in grado di convivere abbastanza pacificamente con un partner con cui non legano particolarmente, tuttavia non si verificano tentativi di uccisione. Allevata in cattività può arrivare a riconoscere e a non temere eccessivamente il proprio allevatore. Questa specie necessita di molto spazio a sua disposizione ed è raccomandabile una voliera che non sia più corta di almeno cinque metri. In ogni caso è bene evitare di porre coppie di roselle di Pennant a contatto con altri pappagalli, anche se della stessa specie. La popolazione complessiva di questo psittacide conta attualmente circa 200.000 esemplari. Non è pertanto una specie a rischio di estinzione, ma soffre molto l'introduzione in Australia del gatto comune, prima sconosciuto in tale continente, che è diventato il suo principale predatore.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale di questa specie non è molto evidente: la femmina presenta spesso il cranio ed il becco meno dimensionato rispetto al maschio ma non è una regola certa a cui potersi affidare. Anche la colorazione rossa della femmina generalmente è meno intensa rispetto a quella del maschio.

Ambiente naturale e distribuzione

La rosella di Pennant abita le foreste delle regioni centrali e sud-orientali del Queensland e nell'estremità sud-est dell'Australia, oltre che nelle isole Kangaroo e di Norfolk, dove è stata esportata con successo. Si trova spesso anche in zone di savana boscosa e non è rarissimo incontrarla nei pressi dei centri abitati dall'uomo, cosa che accade frequentemente nelle metropoli di Sydney, Brisbane e Melbourne. Non si spinge mai oltre i 2000 metri di quota.

Riproduzione

Il platycercus elegans raggiunge la maturità sessuale intorno all'anno di età, ma è raccomandabile, nell'allevamento in cattività di non mettere a disposizione il nido prima dei due anni scarsi di età. Il nido a cassetta verticale va posizionato in un posto appartato e rialzato, con misure 20x30cm e 50cm di altezza, con foro d'ingresso di 8cm di diametro. In natura nidifica e si riproduce durante l'estate australe, da settembre a gennaio, deponendo da quattro ad otto uova nella cavità di un albero, solitamente a notevole altezza dal suolo. Il maschio si occupa della costruzione del nido, riempiendolo con ramoscelli spezzettati e trucioli di legno. La cova dura circa 21 giorni ed i piccoli lasciano il nido verso i quaranta giorni di vita. La maturità sessuale è raggiunta appena prima dei due anni di vita.

Alimentazione

Allo stato di natura questo pappagallo si nutre di semi (in particolare di eucalipto ed acacia), fiori, boccioli, bacche, nettare, polline, frutta e non disdegna piccoli insetti. Può diventare un flagello per le coltivazioni locali. In cattività va nutrito con classica miscela di semi, basata su miglio, avena, scagliola, niger, canapa e semi di girasole. Apprezza molto le noccioline e i pinoli. E' uno dei pochi pappagalli che può incorrere in problemi disparati, come ad esempio l'autodeplumazione, se non ha la possibilità di nutrirsi di piccoli insetti e larve, tanto che è definibile come un volatile semi-insettivoro. Oltre ai semi bisogna offrire alla rosella di Pennant frutta matura in abbondanza, verdure, e anche rami non tossici che lei distruggerà nutrendosi di pezzi di corteccia.

Video

Crimson Rosella

Crimson Rosella (Platycercus elegans) in Australia

Pubblicato da Birds su Lunedì 8 febbraio 2016