Pappagalli nel mondo

Pionopsitta pyrilia

Pappagallo testa zafferano

Visite: 845
Pionopsitta pyrilia - Pappagallo testa zafferano
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenerePionopsitta
SpeciePionopsitta pyrilia
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni24 cm circa
Età max30 anni circa
RumorositàAbbastanza
AffettuositàPoco
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Splendido pappagallo di taglia medio-piccola (24cm), con colorazione di base verde e uno spettacolare cappuccio giallo intenso (zafferano) che occupa tutta la testa fino al mento, con la sola eccezione della mascherina facciale marroncina limitata al breve tratto tra l'attaccatura del becco e gli occhi. L'anello perioftalmico è bianco e molto evidente. La colorazione zafferano si scurisce sul petto e diventa un collare giallo ocra ai lati del collo. L'addome è verde, sulla spalla c'è un vistoso segno giallo ed il bordo esterno dell'ala è rosso e blu. Il sottoala è rossastro. Il becco è grigio chiaro, l'iride scura e le zampe grigie.
L'habitat del pionopsitta pyrilia è costituito dalle foreste umide pluviali nel settentrione del Sudamerica, spingendosi fino a 1700 metri di altitudine. Vive in coppia od in gruppi non troppo numerosi, tendendo a sostare per la maggior parte del suo tempo sugli alberi. In cattività è un pappagallo estremamente raro. Anche questa specie è stata enormemente ridotta a causa della selvaggia deforestazione dell'ambiente e si calcola non esistano più di diecimila esemplari ancora in vita.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale non è rilevabile.

Ambiente naturale e distribuzione

Il pappagallo testa zafferano è reperibile al confine tra Panama e Colombia, ma anche nelle foreste occidentali del Venezuela.