Pappagalli nel mondo

Phigys solitarius

Lori solitario

Visite: 1303
Phigys solitarius - Lori solitario
OrdinePsittaciformes
FamigliaLoridae
GenerePhigys
SpeciePhigys solitarius
DistribuzionePacifico
Dimensioni20 cm circa
Età max12 anni circa
RumorositàPoco
AffettuositàMolto
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Pappagallo di piccola taglia con la sua lunghezza di 20 centimetri circa, appartenente alla famiglia dei Loridae, presenta una livrea multicolore e molto appariscente, caratterizzata dall'alternanza di verde, rosso ed un blu violaceo molto carico. Fronte e corona sono appunto blu-viola scuro, e tale colorazione è nettamente delimitata da una linea che parte dall'attaccatura del becco, passa in corrispondenza dell'occhio e termina sulla nuca. Al di sotto di questa linea le guance, il collo, la gola e poi tutto il petto e la parte superiore dell'addome sono di un rosso intenso. Questa particolare distribuzione del colore del piumaggio ha determinato il secondo nome comune di questo loride, cioè "lori dal collare". Dalla zona auricolare una porzione di piumaggio verdissimo spicca sul lato del collo. Il basso addome riprende la colorazione blu-viola in un'ampia banda che comprende le cosce. Le ali sono di un verde intenso, ed il sottocoda si presenta nuovamente verde. Il becco è arancione chiaro, l'iride rosso scura, le zampe color rosa-carne.
Questo lori vive nelle foreste costiere umide delle isole dell'arcipelago delle Figi, preferibilmente nelle zone ricche di palme da cocco, dei cui fiori e frutti è estremamente goloso, in particolare di quelli dell'Erythrina indica e della Spahodea campanulata. Vive in coppia o in piccoli gruppi di una decina di esemplari, che è possibile spesso ammirare in voli acrobatici al di sopra delle chiome degli alberi. Questo piccolo pappagallo è sempre stato soggetto alla cattura da parte degli indigeni delle isole circostanti, poichè avevano l'abitudine di adornare le loro stuoie con le penne rosse tipiche di questa specie. Da parecchi anni la cattura degli uccelli ed il conseguente commercio delle penne è stato dichiarato illegale.
Il lori solitario è oggi purtroppo un uccello raro, praticamente sconosciuto in cattività, dato che ogni forma di cattura ed esportazione è giustamente proibita dalle autorità. Avicoltori che in passato hanno potuto detenere esemplari di lori solitario lo hanno definito come uno dei pappagalli in assoluto più addomesticabili e di piacevolissima compagnia per l'uomo.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale in questa specie è appena accennato: la femmina presenta infatti la colorazione di fronte e corona viola chiaro, al posto del blu-viola scuro del maschio.

Ambiente naturale e distribuzione

Il phigys solitarius proviene e vive esclusivamente sulle isole Figi, in particolare Viti Levu e Vanua Levu.

Riproduzione

Nidifica preferibilmente nelle cavità delle palme morte. La femmina depone due uova che vengono covate per circa 25-26 giorni. Il maschio si dimostra molto collaborativo nella fase di svezzamento dei pulli, che abbandonano il nido dopo due mesi e mezzo dalla nascita.

Alimentazione

Questo bellissimo pappagallino in natura si nutre del nettare e del polline dei fiori e di frutta matura: mango, papaia, fichi selvatici. In particolare apprezza i fiori delle noci di cocco (cocos nucifera), dell'Erythrina, ed i rossissimi fiori dell'albero della Spahodea campanulata. In cattività il phigys può essere nutrito con misto di semi per pappagallini, con macedonia di frutta possibilmente succosa, riso e legumi bolliti ed integratori specifici a base di polline, nettare e vitamine.

Photogallery

Lori solitario (phigys solitarius)
Segnala foto
Lori solitario delle isole Figi (phigys-solitarius)
Segnala foto