Pappagalli nel mondo

Neopsephotus bourkii

Parrocchetto di Bourke

Visite: 1241
Neopsephotus bourkii - Parrocchetto di Bourke
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereNeopsephotus
SpecieNeopsephotus bourkii
DistribuzionePacifico
Dimensioni19 cm circa
Età max10 anni circa
RumorositàMinimo
AffettuositàAbbastanza
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Questo pappagallino deve il proprio nome alla località dove fu per la prima volta trovato e classificato: Fort Bourke, nel Nuovo Galles del Sud. Si è discusso a lungo sull'opportunità di includere o meno questo psittacide nel genere neophema, stanti le numerose diversità che lo distinguono dagli altri appartenenti a questo genere di pappagalli. Già nel lontano 1912 Gregory Mathews propose, inizialmente senza successo, di creare per questo volatile un genere a se stante, il Neopsephotus, per indicare come le sue caratteristiche lo pongono a metà strada tra il genere neophema ed il genere Psephotus. Recentemente questa nuova classificazione ha ritrovato il favore della comunità scientifica. Il colore generale del piumaggio è sul bruno chiaro con riflessi rosati. La fronte presenta bordo anteriore e striscia sopraciliare blu chiaro, mentre scapolari, dorso, nuca, groppone e sopraccoda sono bruni. Le zone auricolari sono ricoperte da piume brune con apice rosato ed aspetto punteggiato. Gola e petto sono bruni e le piume hanno il bordo rosa pallido. Copritrici primarie di un bel blu-viola, lati del groppone e sottocoda blu chiaro. Le remiganti sono scure con bordo violaceo. Il becco è di un bruno scuro, le zampe brune. Molti australiani sono soliti riferirsi a questo pappagallo con il termine "Night parrot", pappagallo notturno, a causa della sua abitudine a restare in attività ben dopo il tramonto del sole, quando tutti gli altri pappagalli dormono già da diverse ore. Il parrocchetto di Buorke vive in piccoli gruppi di meno di dieci individui. Ama le distese aperte e molto sabbiose e la vegetazione a basso o medio fusto, come gli eucalipti nani e le macchie di acacia. Caratteristica del suo volo è la produzione di una specie di sibilo, dovuto all'attrito dell'aria sul particolare piumaggio di quest'uccello. L'andatura a livello del suolo è a scatti, contrariamente alla maggior parte dei pappagalli, ed è proprio a livello del suolo che trascorre gran parte del suo tempo, alla ricerca di cibo. Si abbevera dopo il tramonto. Spesso, senza apparenti ragioni, dopo aver soggiornato molto a lungo in un posto cambia completamente zona. Essendo di taglia piccola il parrocchetto di Bourke può essere ospitato in gabbia, anche se una voliera di minimo 3 metri è una soluzione incomparabilmente migliore per il benessere del volatile. Spesso soggetti giovanissimi tendono a prodursi lesioni a causa della tendenza, in caso di spavento, a decollare quasi verticalmente, urtando pericolosamente contro il tetto della voliera, e non sarebbe una cattiva soluzione quella di disporre un telo contro il soffitto in modo da smorzare eventuali impatti. L'allevamento in colonia è tollerato da questo psittacide purchè ogni coppia disponga di qualche metro quadrato. Comunque l'uso di gabbie da cova per la riproduzione è senz'altro raccomandabile. Il pappagallino è molto robusto e tollera gli inverni europei, purchè gli si provveda un riparo dal vento freddo e dalle intemperie.

Dimorfismo sessuale

La femmina ha la fronte bianca, mentre nel maschio è blu. La gola, il petto nelle loro parti inferiori sono meno rosate. La testolina è più tondeggiante e minuta.

Ambiente naturale e distribuzione

Il parrocchetto di Bourke si può ritrovare in un areale piuttosto esteso, dalle regioni centrali dell'Australia Occidentale, la parte sud del Territorio del Nord e del Queensland, la parte settentrionale del Nuovo Galles fino allo stato di Vittoria.

Riproduzione

Questo pappagallino si riproduce da agosto ad ottobre, deponendo 4 o 5 uova nel cavo di un albero. Ha una grande facilità nella riproduzione, paragonabile a quella del pappagallino ondulato. Il maschio corteggia la femmina eseguendo numerosi inchini allargando le ali allo scopo di mostrare alla compagna la colorazione blu-violacea del sotto ala. La cova è affidata alla sola femmina e si compie in un periodo di 18/20gg, durante il quale il maschio la imbecca molto attivamente. I piccoli vengono imbeccati anche dal maschio e abbandonano il nido verso il mese di età.

Alimentazione

L'alimentazione è costituita da semi di miglio, scagliola, girasole, avena, niger e canapa. Le spighe di panico sono apprezzatissime, la verdura va fornita regolarmente e non molta frutta. Graditi i prodotti di panificazione, non salati nè zuccherati.

Photogallery

Parrocchetto di Bourke (Neopsephotus bourkii)
Segnala foto