Pappagalli nel mondo

Micropsitta

Famiglia: Psittacidae - Sottofamiglia: Micropsittinae

Visite: 777

Appartengono al genere micropsitta i più piccoli pappagallini esistenti al mondo, detti appunto "pappagallini pigmei" a causa della loro taglia ridottissima che non supera mai i dieci centimetri ed i quindici grammi di peso. Il termine "micropsitta" deriva dal greco e significa appunto "pappagallo molto piccolo". Sono caratterizzati da un corpo molto compatto, con zampe molto robuste in relazione alla taglia e una coda che presenta timoniere che all'estremità risultano nude ed appuntite: probabilmente questo è un adattamento evolutivo sviluppato dalla specie per puntellarsi alle superfici degli alberi nel corso delle loro frequentissime arrampicate. Queste sei specie di pappagallini pigmei e le relative e numeroso sottospecie sono praticamente sconosciute in cattività a causa dell'enorme difficoltà riscontrata nel farli sopravvivere: questi uccellini infatti nidificano all'interno di termitai arborei e si nutrono prevalentemente di termiti e larve di termiti vive, oltre che di licheni e muschi presenti solamente nella vegetazione del loro habitat, al di fuori del quale la loro sopravvivenza è drammaticamente limitata.

Micropsitta bruijnii - Pappagallino pigmeo a ventre rosso
Pappagallino pigmeo a ventre rosso
Micropsitta finschii - Pappagallino pigmeo di Finsch
Pappagallino pigmeo di Finsch
Micropsitta geelvinkiana - Pappagallino pigmeo di Geelvink
Pappagallino pigmeo di Geelvink
Micropsitta keiensis - Pappagallino pigmeo a testa gialla
Pappagallino pigmeo a testa gialla
Micropsitta meeki - Pappagallino pigmeo di Meek
Pappagallino pigmeo di Meek
Micropsitta pusio - Pappagallino pigmeo a nuca blu
Pappagallino pigmeo a nuca blu