Pappagalli nel mondo

Leptosittaca branickii

Conuro dai ciuffi dorati

Visite: 1384
Leptosittaca branickii - Conuro dai ciuffi dorati
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereLeptosittaca
SpecieLeptosittaca branickii
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni35 cm circa
Età max25 anni circa
RumorositàAbbastanza
AffettuositàPoco
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoVoliera
CITESAppendice B
Caratteristiche

Il piumaggio di questo conuro è fondamentalmente verde chiaro. Frontalmente, dalla cera fino alla regione occipitale, presenta una banda giallo arancione dai contorni netti, che si estende in ciuffi di un giallo intenso dorato dietro alla regione perioculare. L'anello perioftalmico è bianco. La zona del basso petto e dell'addome superiore presenta una singolare picchiettatura rosso-arancio. Il sottoala e il sottocoda sono caratterizzate da una tonalità rossiccia. L'iride è arancione, il becco e le zampe di una tonalità grigio chiara. E', come tutti i conuri, un uccello rumoroso. Questo pappagallo ama vivere in piccoli stormi nelle foreste temperate delle Ande generalmente tra i 2000 ed i 3200 metri di altitudine, spingendosi talvolta fino a 1400/1500 metri. Di abitudini prettamente arboricole, ama molto le boscaglie di Melastomataceae e Cunoniaceae . Alcune popolazioni sono nomadi, probabilmente seguendo la maturazione dei coni di Podocarpus di cui è estremamente ghiotto. La popolazione attuale di questo psittacide si aggira tra i 5000 ed i 7000 individui, la specie è comunque gravemente minacciata dalla selvaggia deforestazione in atto nel suo areale. In cattività è praticamente sconosciuto. L'unica opportunità pratica di poterlo osservare in natura è quella di visitare il Parco nazionale del Purace in Colombia, il Parco Nazionale Podocarpus in Ecuador e il Parco Nazionale Rio Abiseo in Perù.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale in questa specie è assente.

Ambiente naturale e distribuzione

Il conuro dai ciuffi dorati vive su entrambi i versanti della Cordigliera delle Ande nel sud della Colombia, nella zona del Cerro Munchique e nel dipartimento di Cauca. E' presente nel sud dell'Ecuador ai piedi delle principali creste andine, in particolare sulla Cordigliera di Chilla. In Perù si ritrova sulla Cordigliera del Colan e Cordigliera Centrale.

Riproduzione

Questo conuro ama nidificare sugli alberi morti di Ceroxylon, le palme da cera, a parecchia altezza dal suolo. La femmina depone 4 o 5 uova. Non si conoscono tuttavia molti dettagli sulla riproduzione di questa specie.

Alimentazione

Questo pappagallo presenta una vera e propria dipendenza dai semi di una particolare conifera presente sulle Ande, il Podocarpus oleifolius. Questo albero produce dei coni che contengono un seme apicale ed una struttura a scaglie simili a bacche carnose color rosso porpora di cui il conuro è ghiotto. Ama molto anche i coni del Prumnopitysi ed i semi della Brunellia goudoti. Adora inoltre saccheggiare le coltivazioni di mais e i fichi. Durante i pasti questi pappagalli sono soliti comunicare tra loro producendo note dolci e flautate.
In cattività è possibile nutrire questo pappagallo con una miscela di semi per amazzoni, moderata quantità di legumi, pinoli e frutti di conifere, macedonia di frutta (importanti i fichi) e di verdura a foglia verde.