Pappagalli nel mondo

L'ibridazione dell'ara ararauna

I grandi pappagalli ara sono indubbiamente volatili che suscitano grande ammirazione grazie alle loro livree affascinanti e variopinte. Negli Stati Uniti, in tempi relativamente recenti, sono state realizzate con successo ibridazioni tra diverse specie di questi pappagalli. Le varie specie appartenenti al genere ara infatti sono omogenesiche, ossia sufficientemente vicine dal punto di vista genetico da consentire la riproduzione tra loro. La maggior parte di questi ibridi inoltre ha dimostrato di essere fertile, e ciò ha condotto gli sperimentatori a combinare addirittura gli ibridi tra di loro o facendoli accoppiare a loro volta con specie diverse da quelle originarie dei genitori. Oltre quindi agli ibridi di prima generazione (figli cioè di sue soggetti di razza pura) ne è conseguita la comparsa di un gran numero di ibridi di seconda generazione, alcuni dei quali decisamente affascinanti nella loro inconsueta livrea. L'ara ararauna, o ara giallo e blu, è sicuramente l'ara più comune e diffusa, e conseguentemente è stata oggetto del maggior numero di ibridazioni. Riportiamo qui gli ibridi di prima generazione.

Ara Catalina

Ara catalina

L'ara catalina è un incrocio ibrido tra un'ara macao ed un'ararauna, e dunque si tratta di un ibrido di prima generazione. Il catalina esiste in rari esemplari anche allo stato selvatico. Il corpo appare di un meraviglioso giallo-arancio sfumato. La parte superiore della testa è verde. Le copritrici delle ali sono verdi mentre le remiganti primarie sono azzurro intenso. La coda è lunga e particolarmente affusolata, riprendendo questo carattere dall'ara macao. Il carattere di questo pappagallo mostra sia elementi di socievolezza tipici dell'ararauna con una maggiore tendenza al nervosismo tipica dell'ara macao. Si tratta comunque di un pappagallo intelligente e ben disposto verso l'uomo.

Ara Arlecchino

Ara arlecchino

L'ara arlecchino è invece un incrocio un'ararauna ed un'ara chloroptera, il famoso ara ali verdi. A differenza del catalina l'arlecchino in natura non è mai stato osservato. Sembra che l'arlecchino tenda ad ereditare prevalentemente i caratteri del genitore maschio. Anche l'arlecchino tende ad avere il petto color giallo dorato/arancio, con suggestivi toni di verde e blu sulle spalle e sulle ali. Molti soggetti mostrano un magnifico piumaggio dorato sulla parte inferiore delle timoniere. Rispetto ai catalina hanno becco e testa maggiormente dimensionata e la colorazione gialla più tendente al rosso/arancione.

Ara Miligold

Ara miligold

L'ara miligold nasce dall'incrocio di un'ararauna ed un'ara militaris. Il nome "miligold" è una fusione appunto tra "militaris" e "blu and gold macaw". Questo ibrido ha una colorazione generale verde acquamarina con il giallo limitato alla regione addominale e nel sottocoda e sfumature blu sul dorso e sulle ali. La maschera facciale ha molto piumaggio nero. E' un pappagallo molto socievole che eredita la docilità dell'ararauna con la spiccata intelligenza del militaris.

Ara Bluffons

Ara bluffons

L'ara bluffons proviene invece dall'accoppiamento tra un'ararauna ed un'ara ambigua, detta anche ara di Buffon. E' abbastanza simile all'ara miligold. Il piumaggio generale è di colore verde sfumato in giallo sulla zona ventrale e pettorale e sfumato in azzurro sul dorso e sulle ali. Anche l'ara bluffons è un volatile piuttosto docile ed affettuoso.

Ara Maui Sunset

Ara maui sunset

Il maui sunset è un incrocio tra un'ararauna ed un'ara rubrogenys. Si tratta di un ibrido decisamente raro e presenta colorazione base verde-gialla con tonalità rossastre e ramate sull'area addominale. Come indica il nome la sua colorazione ricorda le tonalità del tramonto. Le guance sono caratterizzate da marcate sfumature rosse.

Ara Caloshua

Ara caloshua

L'ultimo ibrido di prima generazione dell'ara ararauna è l'ara caloshua, nata dall'incrocio con l'ara giacinto. Anche questo ibrido è molto raro. Si presenta di colorazione base azzurra con la maschera facciale verde e l'addome giallo.