Pappagalli nel mondo

Hapalopsittaca amazonina

Pappagallo faccia rugginosa

Visite: 807
Hapalopsittaca amazonina - Pappagallo faccia rugginosa
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereHapalopsittaca
SpecieHapalopsittaca amazonina
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni23 cm circa
Età max30 anni circa
RumorositàAbbastanza
AffettuositàNo
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Pappagallo sudamericano variopinto, originario della Colombia, dalla taglia di circa 23 centimetri, dalla livrea di colore verde molto carico. Il piumaggio della testa è un rossiccio mattone, o meglio color ruggine come suggerisce l'azzeccato nome comune (e scientifico). La spalla presenta una doppia macchia rossa posteriormente e blu anteriormente, il petto è sfumato di ruggine-giallo per poi sfumare nuovamente nel verde dell'addome. Le remiganti sono blu, la coda è rossiccia con l'estremità blu. Il becco è corneo, l'anello perioculare grigio-marroncino di pelle nuda, la cera grigia, l'iride arancione, le zampe sono grigio chiaro.
Il pappagallo a faccia rugginosa si suddivide in cinque sottospecie:
H.m. amazonina, la specie di riferimento;
H.m. velezi, con il cappuccio ruggine molto ridotto;
H.m. theresae, con il colorito ruggine molto più esteso rispetto alla specie di riferimento;
H.m. fuertesi, detto anche pappagallo di Fuertes, alcuni autori lo collocano come specie a se stante, dato che le differenze sono piuttosto marcate: la maschera facciale e la fronte sono gialle anzichè rossicce, la sommità del capo azzurra, e le remiganti primarie sono nere anzichè blu. Ama vivere nelle foreste pluviali andine fino a 3800 metri di quota;
H.m. pyrrhops, vive al confine tra Ecuador e Perù tra i 2400 ed i 3600 metri di quota. La maschera facciale è rossa ma le guance ed il vertice presentano sfumature gialle. Le remiganti primarie sono azzurre superiormente e nere inferiormente. Vive nel Parco Nazionale di Sangay, nel Parco Podocarpus e nella Cordigliera de Chilla;
L'hapalopsittaca amazonina abita le foreste di montagna, lungo le pendici delle Ande, a quote molto elevate, comprese tra i 2200 ed i 3200 metri. Questo pappagallo si riunisce in stormi di una quarantina di individui, conducendo una vita prevalentemente arboricola. Ama sentirsi al sicuro mimetizzandosi nel fogliame di alberi molto alti. La popolazione attuale è in diminuzione a causa della selvaggia deforestazione della Colombia, e si calcola non essere superiore ai diecimila individui.

Dimorfismo sessuale

Non vi sono differenze sostanziali tra maschio e femmina.

Ambiente naturale e distribuzione

Il pappagallo faccia rugginosa vive alle pendici delle Ande in Colombia, nella parte settentrionale. Colonia sono presenti anche in Venezuela (provincie di Merida e Tachira) e in Ecuador.

Riproduzione

Gli hapalopsittaca amazonina si riproducono ricavando il nido nelle cavità di alberi, spesso sfruttando nidi scavati da altri uccelli. La femmina depone due uova e la cova dura circa 28 giorni. I pulcini escono dal nido verso i 50 giorni di vita.

Alimentazione

La dieta di questo pappagallo è essenzialmente frugivora. Come altri hapalopsittaca, è molto ghiotto dei frutti del Gaiadendron, una sorta di vischio che cresce ai tropici ad una certa altitudine. La sottospecie fuertesi apprezza soprattutto un'altra specie di vischio, l'Antidaphe viscoidea, oltre ai frutti del Podocarpus, della Freziera e della Dendropthora. La sottospecie pyrrhops risulta particolarmente ghiotta di bacche (Virburnum, Miconia jahnii, Cavendishia, Clethra revoluta) e di baccelli contenenti semi di diverse specie (Calyptrella, Aegipkila).
In cattività gli hapalopsittaca possono essere nutriti con miscela di semi per calopsite, macedonia di frutta e verdura ricca di bacche e di frutti di bosco ed anche di alimenti a base di nettare.

Photogallery

Pappagallo faccia rugginosa, sottospecie fuertesi (hapalopsittaca amazonina fuertesi)
Segnala foto
Pulli di Pappagallo faccia rugginosa (hapalopsittaca amazonina)
Segnala foto
Pappagallo faccia rugginosa (sottospecie fuertesi)
Segnala foto