Pappagalli nel mondo

Geoffroyus heteroclitus

Pappagallo dal collare grigio

Visite: 1078
Geoffroyus heteroclitus - Pappagallo dal collare grigio
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereGeoffroyus
SpecieGeoffroyus heteroclitus
DistribuzionePacifico
Dimensioni25 cm circa
Età max30 anni circa
RumorositàAbbastanza
AffettuositàPoco
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoVoliera
CITESAppendice B
Caratteristiche

Pappagallo originario della papua Nuova Guinea, di circa 25 centimetri di taglia e colorazione base verde. E' caratterizzato da un cappuccio giallo che interessa testa, corona, maschera facciale e guance, e da uno spesso e sfumato collare grigio che avvolge l'intero collo. Le ali sono verde brillante con i vessilli esterni delle remiganti azzurri. Petto e addome sono più chiari con l'addome che sfuma nel giallo inferiormente. Peculiare di questo pappagallo è il becco, nettamente giallo sul ramo superiore e nero in quello inferiore. L'iride è gialla, le zampe grigie.
Il geoffroyus heteroclitus si suddivide in due sottospecie:
G.h. heteroclitus, la specie di riferimento;
G.h. hyacinthinus, caratterizzato da un colalre grigio molto più spesso;
Il nome comune inglese di questo pappagallo è "singing parrot", ossia "pappagallo cantante", dal momento che le sue vocalizzazioni sono molto melodiose e musicali e suonano gradevoli all'orecchio umano, cosa piuttosto atipica per gli psittacidi in generale.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale è molto evidente, dato che il cappuccio della femmina non è giallo come nel maschio ma grigio. Inoltre il becco della femmina è completamente nero.

Ambiente naturale e distribuzione

Il pappagallo dal collare grigio vive sulle isole Salomone ( in particolare Guadalcanal) e sulle isole Bismarck.

Riproduzione

Non sono note informazioni certe sulle modalità riproduttive di questo psittacide.

Alimentazione

Questo pappagallo si nutre prevalentemente di frutta matura (mango, banane selvatiche anche immature e fichi selvatici), di semi, bacche, erbe e germogli. E' anche ghiotto di nettare e di boccioli di fiori, in particolare dei fiori della Cryptocarya e della Bouganvillea.
In cattività va nutrito con misto di semi per amazzoni, pinoli e frutti di conifere, legumi, frutti e fiori di eucalipto, macedonia di frutta e verdura varia. E' opportuno fornirgli anche alimenti ornitologici specifici a base di nettare.