Pappagalli nel mondo

Eupsittula canicularis

Conuro fronte arancio

Visite: 1307
Eupsittula canicularis - Conuro fronte arancio
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereEupsittula
SpecieEupsittula canicularis
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni24 cm circa
Età max20 anni circa
RumorositàAbbastanza
AffettuositàAbbastanza
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Questo conuro, tradizionalmente incluso nel genere "aratinga", è stato recentemente "spostato" nel nuovo genere eupsittula. Si tratta di un pappagallo di piccola taglia, circa ventiquattro centimetri, si presenta con una colorazione base verde, più chiara e brillante anteriormente ed inferiormente, nella zona addominale e sulle cosce. La gola presenta uno scurimento bruno-olivastro, ed una vistosa macchia arancione sulla fronte. Il resto del piumaggio della parte antero-superiore della testa è blu. Le copritrici e le penne timoniere sono verdi superiormente e grigio scuro inferiormente. Le remiganti sono verde-blu. L'anello perioftalmico, piuttosto esteso, è giallo con il bordo inferiore scuro, quasi cerchiato. Il becco è di un arancione chiarissimo, quasi bianco, le zampe sono grigio chiaro. Questa specie si suddivide in tre sottospecie:
- E.c. canicularis, la specie di riferimento, dai colori più accesi;
- E.c. eburnirostrum, con la macchia frontale arancione più sottile ed una macchia marrone nel piumaggio sul lato inferiore del becco;
- E.c. clarae, con piumaggio grigio scuro alla base del becco;
Questo conuro mostra una spiccata preferenza per le foreste decidue e le savane aride senza spingersi generalmente oltre i 700-800 metri di quota. Tende a vivere in stormi di un centinaio di individui. Non è un pappagallo molto diffuso in cattività. Allo stato selvatico è molto diffidente e timido, ma opportunamente allevato come pet da compagnia si dimostra affettuoso e confidente con l'uomo. Non è particolarmente dotato nell'imitazione della voce umana. Come tutti i conuri è un volatile piuttosto rumoroso ed attivo, ha bisogno di fare movimento e di tenere continuamente in esercizio il becco sgranocchiando legni e rami freschi.

Dimorfismo sessuale

In questa specie non si riscontra dimorfismo sessuale.

Ambiente naturale e distribuzione

L'habitat naturale di questo pappagallo è l'America centrale, quindi, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Honduras, Messico, Nicaragua e Porto Rico.

Riproduzione

Di solito questa specie di pappagalli nidifica all'interno di termitai, deponendo da 3 a 5 uova, spesso con intervalli di qualche giorno tra un uovo ed il successivo. La cova dura circa 23 giorni.

Alimentazione

In natura il conuro fronte arancio si ciba di semi, fiori e frutta. In cattività bisogna alimentarli ogni giorno con un'ampia varietà di frutta fresca e verdura. I germogli sono molto indicati. Naturalmente deve essere presente la classica miscela per parrocchetti, con l'accortezza di limitare la presenza di semi grassi ed oleosi.