Pappagalli nel mondo

Eos bornea

Lori rosso

Visite: 2480
Eos bornea - Lori rosso
OrdinePsittaciformes
FamigliaLoridae
GenereEos
SpecieEos bornea
DistribuzionePacifico
Dimensioni31 cm circa
Età max30 anni circa
RumorositàAbbastanza
AffettuositàAbbastanza
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoVoliera
CITESAppendice B
Caratteristiche

Sicuramente l'eos bornea rappresenta la specie più nota e diffusa nell'ambito del suo genere specifico. Loride dalla colorazione di base rossa, dalla taglia appena superiore ai 30 centimetri, dalle forme agili e veloci che ne denunciano la grande propensione al volo veloce. Il rosso di tutto il piumaggio è decisamente omogeneo su tutto il corpo, mentre si presenta striato di blu e di nero sulle ali e sulla coda. Il becco si presenta arancione, l'iride è scura bordata arancione, le zampe sono grigie. Esistono quattro sottospecie di lori rosso:
E.b. bornea, la specie di riferimento;
E.b. cyanonothus, dell'isola di Buru, dalla colorazione generale più scura;
E.b. rothschildi, dell'isola di Seram, dalle dimensioni più contenute;
E.b. bernsteini, dell'isola di Kai, leggermente più dimensionato rispetto alla specie di riferimento;
Il lori rosso vive praticamente soltanto su isole, ed è pertanto adattato ad un ambiente costituito da foreste costiere ricche di palmizi e di mangrovie. Lo si ritrova comunque anche nelle foreste primarie più interne e distanti dal mare, generalmente mai oltre i 1300-1400 metri di altitudine. Si tratta di un pappagallo molto attivo, eccellente volatore, e di indole gregaria, tanto che tende a vivere costantemente in gruppi di 20 o 25 individui. E' molto diffuso ed apprezzato in cattività per la sua simpatia, intelligenza e indole giocosa, che garantisce grandi soddisfazioni a chi se ne prende cura. E' bene ricordare tuttavia che questo loride ha bisogno di molto spazio per muoversi e va alloggiato in voliere molto grandi, dai 3 metri in su (meglio oltre i 5). Inoltre il suo temperamento molto acceso lo rende distruttivo verso qualsiasi oggetto che arrivi alla portata del suo becco. Non è un pappagallo molto dotato nell'imitazione della voce umana e tende ad essere piuttosto rumoroso, emettendo frequentemente acute strida. Da tenere presente inoltre che l'alimentazione di questo pappagallo, basata su nettare in natura e su appositi estrusi a lui dedicati in cattività, lo porta ad avere feci piuttosto liquide, che vengono emesse spesso in una sorta di piccolo spruzzo, il che può creare notevoli problemi igienici ed estetici nell'eventuale detenzione all'interno delle mura domestiche.
Il lori rosso appare ancora molto diffuso in natura e la sua popolazione complessiva è stimata intorno ad un milione di esemplari.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale di questo lori non è apprezzabile.

Ambiente naturale e distribuzione

L'eos bornea è diffuso nell'arcipelago delle Molucche ed in isole indonesiane nei paraggi della Nuova Guinea: Ambon, Haruku, Saparua, Seram Laut, Watubela, Tayandu, Pulau Buru e Kai.

Riproduzione

Il lori rosso ricava il proprio nido nelle cavità degli alberi e delle palme, dove la femmina depone normalmente un paio di uova, che vengono covate per 24 o 25 giorni. I piccoli lasciano il nido verso le nove settimane dalla nascita.

Alimentazione

Come molti altri loridi, il lori rosso presenta alcune problematiche nella gestione della sua alimentazione. In natura questo pappagallo si nutre prevalentemente del nettare e del polline dei fiori tipici del proprio habitat (in particolare apprezza i fiori dell'Erythrina e dell'Eugenia), oltre che di frutta, erbe e piccoli insetti. La sua particolare lingua a spazzola è infatti uno strumento perfettamente adattato al compito specifico di estrarre il nettare dai fiori, e il suo stesso apparato digerente appare a sua volta adattato a questa dieta particolare: il ventriglio del lori rosso è meno muscolato di quello degli altri pappagalli in generale, non essendo predisposto alla digestione di granaglie secche. Per questa ragione è bene che l'allevatore coscienzioso somministri ai propri lori specifici prodotti solubili appositamente pensati per questo genere di uccelli, da integrare sempre con frutta succosa e verdure carnose fresche. La dieta del lori rosso va comunque integrata con riso e pasta bolliti, legumi germinati, e pastoncino all'uovo durante il periodo riproduttivo.

Per una più completa disamina dell'alimentazione del lori rosso raccomandiamo la lettura di questo articolo.

Photogallery

Lori rosso (Eos bornea)
Segnala foto
Lori rosso (Eos bornea)
Segnala foto