Pappagalli nel mondo

Parrocchetto della Carolina

Conuropsis carolinensis, parrocchetto della Carolina

Il parrocchetto della Carolina è una delle circa venti specie di pappagalli purtroppo estintesi negli ultimi due secoli.

Il suo nome scientifico è "conuropsis carolinensis", ed era l'unico psittaciforme originario dell'America del Nord, essendo diffuso in tutta la parte centrale degli Stati Uniti. Dalla taglia di circa 30 centimetri, era un pappagallo molto grazioso, con la testa dorata, la fronte rossa ed il resto del piumaggio di un bel verde brillante. Il suo areale d'elezione era costituito dal vasto territorio che dalla Pennsylvania si estende fino alla Florida e dalla Louisiana fino al Texas. Questo parrocchetto si è estinto all'inizio del XX secolo. Uno degli ultimi avvistamenti affidabili è stato nel 1904, quando il naturalista Frank M. Chapman osservò diversi esemplari nel sud della Florida.

Il parrocchetto della Carolina era un pappagallo vivace e molto attivo, oltre che esteticamente appariscente. Era pure molto diffuso, e viveva in stormi che purtroppo rappresentavano un vero flagello per i frutteti. Quando uno stormo calava su un frutteto distruggeva tutta la frutta che trovava e non lasciava più neppure un germoglio sugli alberi. I coltivatori pertanto appena ne avevano la possibilità li sterminavano a migliaia. Da notare la particolarità che le carni di questo pappagallo erano considerate gustose, per cui veniva pure cacciato per essere venduto sul mercato come cacciagione. Una curiosa vulnerabilità di questo uccello consisteva nel non abbandonare mai i compagni catturati o uccisi. Infatti dopo uno sparo lo stormo si alzava in volo terrorizzato, per poi tornare subito indietro per vedere cosa era successo ai compagni colpiti. Questa caratteristica, come è facile immaginare, poteva portare facilmente alla distruzione di un intero stormo in pochissimo tempo da parte di cacciatori armati di fucili.

Il pittore naturalista John J. Audubon già nel 1842, nei suoi "Diari" si lamentava della scomparsa di questi intelligenti e simpatici uccelli in regioni dove soltanto un quarto di secolo prima erano molto diffusi. L'ultimo parrocchetto della Carolina detenuto in cattività nello Zoo di Cincinnati morì nel 1918, come risulta da Un articolo dedicato a questo evento apparso sul Cincinnati Times-Star del 22 febbraio 1918.