Pappagalli nel mondo

Calyptorhynchus latirostris

Cacatua nero a becco largo

Visite: 1263
Calyptorhynchus latirostris - Cacatua nero a becco largo
OrdinePsittaciformes
FamigliaCacatuidae
GenereCalyptorhynchus
SpecieCalyptorhynchus latirostris
DistribuzionePacifico
Dimensioni60 cm circa
Età max50 anni circa
RumorositàForte
AffettuositàAbbastanza
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoVoliera
CITESAppendice B
Caratteristiche

Detto anche "cacatua di Carnaby", questo grande cacatua nero è molto simile al congenere cacatua nero di Baudin, fatta eccezione per la larghezza del becco che superiore del 15%, e con il quale condivide una porzione dell'areale di distribuzione, nella punta sud-occidentale dell'Australia. La taglia di questo splendido pappagallo varia tra i 60 ed i 65 centimetri, la colorazione generale è il nero, con il bordo delle piume orlato di bianco, generando in tal modo un esteso motivo a mezzelune pallide, più evidente sulla zona posteriore del collo, sul dorso, sul sottogola. Le penne remiganti sono nere, le penne copritrici anch'esse nere ma bordate di bianco. Una spessa banda bianca attraversa trasversalmente la lunga coda. Nere pure la fronte e la corona, il ciuffo erettile è nero e dalla forma arrotondata, con un'estesa macchia biancastra in zona auricolare. Il becco è grande e molto largo, di colore grigio scuro, l'iride marrone scuro, l'anello perioftalmico rosato, le zampe sono grigie.
Il cacatua nero a becco largo è originario delle aree forestali umide del sud-ovest australiano, ricche di boschi di eucalipti. Si riunisce in grandi stormi comprendenti fino a 300 individui ed ha abitudini arboricole.

Dimorfismo sessuale

L'unica differenza tra maschio e femmina riguarda l'anello perioftalmico, che nella femmina è grigio.

Ambiente naturale e distribuzione

I territori dove vive questo pappagallo sono limitati alla punta sud-occidentale dell'Australia.

Riproduzione

Questo grande pappagallo nero nidifica tra agosto a novembre ricavando il nido nei grandi alberi di eucalipto tappezzandolo con un tappeto di trucioli di legno. Qui la femmina depone una o due uova che vengono covate per poco più di un mese. Generalmente ogni covata vede sopravvivere soltanto un pulcino che esce dal nido verso i tre mesi di vita e per altri quattro mesi viene nutrito dai genitori fino a raggiungere la completa indipendenza.

Alimentazione

Il calyptorhynchus latirostris si nutre di semi di eucalipto, del nettare dei suoi fiori, di frutta matura, noci e bacche. Fanno parte della sua dieta semi di banskia, di dryandra e di erodium. Esattamente come il cacatua di Baudin adora i fiori della grevillea eriostachya ed i semi della corymbia calophylla. Anche le larve degli insetti (soprattutto falene e punteruoli) sono molto apprezzate.
In cattività questo psittacide può essere nutrito con una valida miscela di semi per amazzoni, con legumi crudi e cotti, con pinoli e semi di conifere, pastoncino all'uovo, camole della farina. Importante una buona varietà di frutta non succosa e di nettare di fiori.