Pappagalli nel mondo

Bolborhynchus orbygnesius

Pappagallino delle Ande

Visite: 1591
Bolborhynchus orbygnesius - Pappagallino delle Ande
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereBolborhynchus
SpecieBolborhynchus orbygnesius
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni17 cm circa
Età max10 anni circa
RumorositàMinimo
AffettuositàAbbastanza
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Il bolborhynchus orbygnesius, detto anche pappagallo andino, aveva come precedente nome scientifico b. andicolus. L'attuale nome scientifico rappresenta un omaggio al naturalista francese Alcide Dessalines d'Orgbigny (1802-1857). Molto simile al b. lineola eccettuato l'effetto di barratura delle ali che manca del tutto, questo pappagallino dunque si presenta di colorazione interamente verde e della lunghezza di 17cm circa. La coda appare corta ed appuntita. L'iride è marrone molto scuro. Si tratta di un uccello gregario che vive in stormi possono arrivare anche a centinaia di esemplari. Il nome comune di questo volatile, "pappagallino delle Ande" ne indica chiaramente il luogo di provenienza, localizzato sulle pendici della catena montuosa sudamericana in Bolivia e Perù, a partire dai 3000 metri fino all'eccezionale quota di 6000 metri. E' un volatile dal carattere tranquillo e silenzioso, ottimo arrampicatore e buon volatore. E' dotato di un richiamo più potente rispetto agli altri due bolborhynchus. Non è mai stato tentato un serio allevamento in cattività di questo piccolo psittacide, probabilmente a causa delle estreme condizioni montane che costituiscono il suo habitat naturale e che ne precludono la possibilità di adattarsi con facilità a quote molto minori.

Dimorfismo sessuale

Questa specie non presenta un apprezzabile dimorfismo sessuale, eccettuata la sfumatura giallastra sulla fronte meno evidente e la coda più appuntita rispetto al maschio. Sono comunque differenze poco evidenti.

Ambiente naturale e distribuzione

Il pappagallino delle Ande abita le altissime montagne andine in Bolivia ed in Perù, abitualmente tra i 3000 ed i 4000 metri di quota, ma non è raro avvistarlo anche a 6000 metri di altezza.

Riproduzione

Il bolborhynchus orbygnesius ha un legame di coppia molto robusto e duraturo, è un uccello dunque tipicamente monogamo. Prepara il proprio nido nelle cavità degli alberi. La femmina depone da quattro a sei uova (ma sovente arriva anche ad 8) che vengono incubate per circa 22 giorni.

Alimentazione

I pappagallini delle Ande sono granivori. In natura si nutrono prevalentemente di semi, germogli e bacche, mentre in cattività accettano la classica miscela di semi per pappagallini (miglio, scagliola, niger, avena), frutta e verdura fresca. Amano anche la frutta secca (noci, uva passa, fichi).