Pappagalli nel mondo

Bolborhynchus ferrugineifrons

Pappagallino fronte ruggine

Visite: 1381
Bolborhynchus ferrugineifrons - Pappagallino fronte ruggine
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereBolborhynchus
SpecieBolborhynchus ferrugineifrons
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni17 cm circa
Età max10 anni circa
RumorositàMinimo
AffettuositàAbbastanza
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Il bolborhynchus ferrugineifrons è molto simile al più conosciuto e diffuso lineola, differenziandosi da questo le la mancanza dell'effetto "barratura" e per la presenza di una maschera facciale colore della ruggine, un arancione sporco. E' un pappagallino della lunghezza di 17cm circa, il cui aspetto appare piuttosto primitivo nella sua livrea interamente verde. L'iride è di un marrone molto scuro. E' un pappagallino gregario che vive in stormi numerosi, ed è localizzato sui fianchi delle Ande colombiane prediligendo quote che vanno dai 3000 ai 4000 metri. Come il "cugino" lineola è un uccellino tranquillo e piuttosto silenzioso, le sue movenze sono lente e studiate, ama arrampicarsi aiutandosi con il becco ed è un discreto volatore. Si tratta di un pappagallino sull'orlo dell'estinzione, dato che si calcola non ne esistano più di duemila esemplari. Fortunatamente la popolazione superstite trova rifugio in aree ben protette.

Dimorfismo sessuale

Non sono note sostanziali differenze tra il maschio e la femmina.

Ambiente naturale e distribuzione

Il pappagallino a fronte ruggine si trova esclusivamente lungo le pareti delle Ande in Colombia ad altitudini elevate, fino a 4000 metri.

Riproduzione

Il bolborhynchus ferrugineifrons ha un legame di coppia molto forte . Prepara il proprio nido nelle cavità degli alberi verso dicembre e attrezza la camera da cova imbottendola di foglie e rametti trasportando tale materiale nel nido infilandolo tra le piume. La femmina depone da quattro a sei uova che vengono incubate per circa 22 giorni. I piccolialla nascita sono protetti già da un po' di piumino, ma, dato l'ambiente rigido in cui nascono necessitano di essere scaldati dai genitori. Il maschio è molto collaborativo nel nutrire la madre e nel provvedere ai piccoli, che inizieranno ad uscire dsl nido a partire dal quarantesimo giorno. Raggiungeranno la maturità sessuale intorno all'anno di vita.

Alimentazione

Questo psittacide si nutre con la classica miscela di semi per pappagallini (miglio, scagliola, niger, avena), legumi cotti o germinati, integrata da frutta e verdura fresca. Accetta di buon grado la frutta secca (noci, uva passa, fichi). In natura dimostra una grande passione per i fiori e i frutti della Vallea stipularis, un albero originario delle Ande. Questo pappagallino lo si osserva spesso sgranocchiare il sale bianco dalle saline che si trovano facilmente nella parte orientale della Cordigliera delle Ande.