Pappagalli nel mondo

Ara ambigua

Ara di Buffon

Visite: 3287
Ara ambigua - Ara di Buffon
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereAra
SpecieAra ambigua
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni85 cm circa
Età max60 anni circa
RumorositàAbbastanza
AffettuositàAbbastanza
Capacità parolaFrequente
Alloggio minimoVoliera
CITESAppendice A
Caratteristiche

Assai affine all'ara militaris sia per le caratteristiche generali che per l'aspetto, e della quale secondo molti studiosi rappresenterebbe una sottospecie. Di dimensioni comunque leggermente maggiori (tra gli 80 e gli 85 cm), con colorazione base del piumaggio verde, più scuro sulle parti superiori del corpo. Evidente la colorazione rossa della fronte, che sfuma prima nell'azzurro della sommità della testa e poi nel verde dell'occipite. Le guance sono nude e bianche, striate di nero sfumato nel rosso. Remiganti primarie e secondarie sono azzurre superiormente e gialle oliva inferiormente. Le timoniere sono rosse superiormente e gialle inferiormente. Il becco, possente e dimensionato è grigio scuro-nero, l'iride gialla, l'anello perioftalmico bianco, le zampe grigio scuro.
L'ara di Buffon si suddivide in due sottospecie distinte:
A.a. ambigua, la specie di riferimento;
A.a. guayaquilensis, con il becco meno dimensionato e una maggior proporzione di verde sulle ali;
Questa magnifica ara abita le foreste umide, ma pure le grandi savane alberate in prossimità delle foreste. Si tratta di un pappagallo relativamente più timido rispetto alle altre ara, vive in coppia o in gruppi molto piccoli di cinque o sei individui al massimo, che si spostano molto frequentemente alla ricerca di cibo. Questo pappagallo è molto legato alle specie arboree del proprio areale, la cui distruzione ad opera dell'uomo ne compromette la sopravvivenza. Inoltre la frammentarietà della distribuzione rappresenta un ulteriore difficoltà nello scongiurare l'estinzione. Per queste ragioni l'ara ambigua è inclusa nell'appendice I CITES. In Ecuador infatti, rimanendo non più di cento individui in vita, l'estinzione è quasi un fatto compiuto. Leggermente migliore la situazione del Centramerica dove l'istituzione di diverse riserve ecologiche rappresenta un buon sforzo per conservare integro parti dell'habitat originario. In cattività l'ara di Buffon è molto rara.

Dimorfismo sessuale

Non c'è nessun dimorfismo sessuale nell'ara ambigua.

Ambiente naturale e distribuzione

La specie di riferimento è originaria del Centramerica e del nord del Sudamerica (Nicaragua, Panama, Costa Rica, Colombia), mentre la sottospecie guayaquilensis proviene dall'Ecuador e la Colombia.

Riproduzione

Il periodo riproduttivo dell'ara di Buffon è compreso tra agosto e fine ottobre per le colonie stanziali in Ecuador, da dicembre a marzo per le colonie centramericane. La camera di cova viene ricavata nel tronco degli alberi ed ogni coppia tende a conservare il proprio nido per tutta la vita. la femmina depone di solito tre uova che coverà per circa 25 giorni. I piccoli lasceranno i genitori verso i sei mesi di vita. La maturità sessuale è raggiunta a circa sei anni.

Alimentazione

L'alimentazione di questa ara si basa su semi, frutta, fichi selvatici, germogli, bacche e insetti di piccole dimensioni. Apprezza molto i frutti del dipterix, un grande albero appartenente alle leguminose piuttosto essenziale per la sopravvivenza di questo psittacide