Pappagalli nel mondo

Amazona brasilensis

Amazzone del Brasile

Visite: 1382
Amazona brasilensis - Amazzone del Brasile
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereAmazona
SpecieAmazona brasilensis
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni37 cm circa
Età max30 anni circa
RumorositàAbbastanza
AffettuositàPoco
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice A
Caratteristiche

Detto anche "amazzone dalla coda rossa", questo pappagallo è di colorazione base verde carico e con una taglia di 37 centimetri. La testa è di un rosso che sfuma nel grigio-violaceo posteriormente verso la nuca, le guance sono azzurro malva che sfuma nel rosa del sottogola. Le ali sono verdi con bordo esterno giallo e le remiganti esterne sono blu all'estremità. La coda è azzurra alla base, poi presenta una vistosa banda rossa per terminare nell'estremità giallo intenso. Il becco è color grigio carne, l'iride marrone, l'anello perioftalmico bianco sporco, la cera scura e stretta e le zampe grigie.
L'Amazona brasilensis popola la classica foresta amazzonica ma si spinge anche nelle foreste costiere dense di palmizi e mangrovie, vivendo in coppia o in piccoli gruppi di una decina di esemplari. Ama moltissimo l'araucaria dei cui semi è ghiotta. Questo pappagallo è purtroppo a serio rischio di estinzione, specialmente dal momento che le colonie poste in aree salvaguardate dal bracconaggio sono ancora poche. Anche la deforestazione che non accenna a diminuire, e che ha distrutto ormai oltre il 90% dell'originaria foresta atlantica, contribuisce a rendere la sopravvivenza di questa specie a forte rischio. La popolazione attuale è stimata in circa seimila esemplari. In cattività è molto rara, ed i pochissimi esemplari disponibili vengono allevati per la riproduzione.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale non è rilevabile all'osservazione.

Ambiente naturale e distribuzione

L'amazzone del Brasile trova il proprio habitat nel sud-est del Brasile, nello stato del Paranà, nei pressi del Rio Grande ma soprattutto nello stato di San Paolo, dove esistono tre popolazioni collocate in un areale protetto.

Riproduzione

Le coppie si isolano durante il periodo riproduttivo, da settembre a febbraio, per nidificare nelle cavità degli alberi. Il maschio corteggia la femmina in maniera molto avvincente, sollevando le piume della nuca ed arruffandosi. La femmina depone due o tre uova che vengono covate per 28 giorni circa. I pulcini si involano verso i due mesi e mezzo e vengono ulteriormente svezzati dai genitori per quasi due mesi.

Alimentazione

La dieta di questa amazzone è basata sulla frutta, sui semi di varie piante e palme, fiori, nettare e, abbastanza raramente, piccoli insetti. E' ghiotta dei frutti dell'araucaria, della palma regina (Syagrus romanzoffiana), dello Psidium cattleianum, una sorta di melograno tropicale e dei semi dell'Erythrina speciosa. Mangia pure i semi del calambuco (calophyllum brasiliense). Non disdegna di cibarsi pure di larve e piccoli ragni.

Per una più completa disamina dell'alimentazione delle amazzoni raccomandiamo la lettura di questo articolo.