Pappagalli nel mondo

Amazona barbadensis

Amazzone delle Barbados

Visite: 2569
Amazona barbadensis - Amazzone delle Barbados
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereAmazona
SpecieAmazona barbadensis
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni35 cm circa
Età max60 anni circa
RumorositàForte
AffettuositàAbbastanza
Capacità parolaFrequente
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice A
Caratteristiche

Il nome comune e scientifico di questo pappagallo sudamericano è del tutto erroneo, dato che quest'amazzone non è affatto originaria delle isole Barbados, ma vive in un piccolo areale localizzato nel Venezuela settentrionale. La colorazione base è il verde, la taglia intorno ai 35 centimetri. Tutto il piumaggio appare leggermente "scaglioso" a causa della bordatura nerastra delle piume stesse. Sulla fronte è presente una zona di piumaggio bianco che sfuma lateralmente nel giallo della zona perioculare. Guance e sottogola sono verdi-azzurre, le spalle sono giallo intenso così come i calzoni. Le ali sono verdi con le remiganti esterne che presentano vessillo esterno rosso e blu, mentre il sottoala è rossiccio. L'iride è arancione, il becco grigio chiaro, l'anello perioftalmico è bianco e le narici sono particolarmente evidenti. le zampe sono grigie.
Esistono due sottospecie di amazzone delle Barbados.
A.b. barbadensis, la specie di riferimento, sulla costa settentrionale venezuelana;
A.b. rothschildi, nella costa nord del Venezuela e nelle Antille olandesi, con colorazione gialla sulla testa meno estesa e più scura;
L'amazona barbadensis predilige gli ambienti semidesertici, con vegetazione a macchia ed arbusti, oltre alle foreste costiere di mangrovie e di acacie ed agli anfratti rocciosi. Vive tendenzialmente in piccoli gruppi. Purtroppo il ritmo implacabile della deforestazione e la continua perdita di habitat per aprire la regione allo sfruttamento turistico hanno reso la vita molto difficile a questa specie che è attualmente censita nell'appendice I CITES a causa del grave pericolo di estinzione. In cattività è poco diffusa a causa della sua rarità in natura, ma i suoi possessori testimoniano il buon grado di intesa con l'uomo che con questo pappagallo è possibile ottenere.

Dimorfismo sessuale

Non è apprezzabile alcuna differenza tra i due sessi.

Ambiente naturale e distribuzione

L'amazzone delle Barbados vive nel nord del Venezuela, in due zone piuttosto circoscritte: la provincia di Lara ad occidente e la provincia di Sucre ad Oriente. Sulle Antille olandesi ne sopravvivono diverse centinaia di esemplari sulle isole di di La Blanquilla, Bonaire e Margarita.

Riproduzione

Questa amazzone si riproduce a partire dal mese di aprile, nidificando nelle cavità degli alberi o tra le fessure delle pareti rocciose. La femmina depone due o tre uova che vengono covate per poco meno di un mese. I pulcino lasciano il nido a due mesi di vita e restano insieme ai genitori per lo svezzamento per un periodo analogo.

Alimentazione

I naturalisti Rodriguez-Ferrario e Adriana Sanz nel 2007 hanno pubblicato un approfondito studio sulle caratteristiche di questa amazzone, svoltosi sull'isola La Blanquilla. E' possibile visionarlo e richiederlo su questa pagina web.
Secondo i suddetti autori l'alimentazione di questo pappagallo è basata principalmente sui fruttini rossastri della Casearia tremula, di cui è ghiotto. Oltre a questo alimento l'amazzone delle Barbados ha una spiccata predilezione per le cactacee (stenocereus griseus) le leguminose, e i frutti e fiori di particolari arbusti (capparis odoratissima). In cattività questa amazzone va nutrita con miscela di semi per amazzoni, legumi cotti e crudi, frutti delle palme, varietà di frutta (fichi, frutti di cactus, agrumi, frutti di bosco) e verdure a foglia verde.

Per una più completa disamina dell'alimentazione delle amazzoni raccomandiamo la lettura di questo articolo.

Photogallery

Amazzone delle Barbados (amazona barbadensis)
Segnala foto