Pappagalli nel mondo

Amazona amazonica

Amazzone dell'Amazzonia

Visite: 3147
Amazona amazonica - Amazzone dell'Amazzonia
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereAmazona
SpecieAmazona amazonica
DistribuzioneSudamerica
Dimensioni32 cm circa
Età max50 anni circa
RumorositàAbbastanza
AffettuositàAbbastanza
Capacità parolaModerato
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Pappagallo sudamericano, diffuso nel basso bacino amazzonico, dalla taglia di 31-32 centimetri e dalla colorazione generale verde. Detta anche "amazzone ali arancio", questa amazzone è caratterizzata da una fronte azzurra con al centro una vistosa macchia gialla, colore che si ritrova subito sotto la linea oculare, sulle guance. Il vertice e la nuca presentano sfumature sfumature azzurre-lilla. Sulla nuca il piumaggio si presenta leggermente bordato di nero. Le ali sono verdi e lievemente bordate di giallo, il sottoala è vistosamente arancione. la colorazione arancione la si ritrova anche sulla coda. La coda è verde con le timoniere esterne bordate di blu, e la parte terminale dell'intera coda sfuma in giallo. L'anello perioftalmico è molto contenuto, di colore bianco, l'iride è arancione, il becco è grigio chiaro all'attaccatura per poi scurirsi decisamente verso l'estremità, le zampe sono grigie.
L'amazona amazonica presenta due sottospecie:
A.a. amazonica, la specie di riferimento;
A.a. tobagensis, di Trinidad e Tobago, con colorazione arancione nel sottoala più estesa;
L'amazzone dell'Amazzonia è un pappagallo molto adattabile a diverse condizioni ambientali: dalle foreste costiere di mangrovie, alle zone paludose, alle foreste tropicali e subtropicali, alle ampie savane alberate e cespugliose, senza generalmente superare gli 800 metri di altitudine. E' una specie gregaria e socievole, tende a vivere in stormi numerosi e molto rumorosi, che di sera si aggregano sopra grandi alberi dormitorio per trascorrervi la notte.
In cattività è una delle amazzoni più diffuse, dal momento che in passato è stata oggetto di moltissime catture e quindi è presente in grandi numeri presso moltissimi allevatori in tutto il mondo. Si rapporta molto piacevolmente con l'uomo, è un pappagallo simpatico e giocherellone, anche se non particolarmente portato all'imitazione della voce umana. Se ospitata in ambiente domestico è molto importante che non rimanga confinata in una gabbia (che comunque deve essere spaziosa e confortevole) ma abbia la possibilità di uscire, fare attività fisica ed interagire con l'essere umano.

Dimorfismo sessuale

Il dimorfismo sessuale non è evidenziato.

Ambiente naturale e distribuzione

Diffuso principalmente nell'Amazzonia, questo pappagallo abita le foreste ad ovest della Cordigliera delle Ande già dall'Ecuador e dalla Bolivia per poi estendere il proprio areale fino al delta del Rio delle Amazzoni. Sono state avvistate colonie di questo pappagallo perfino nel Pantanal.

Riproduzione

Questa amazzone nidifica nell'incavo di un albero, dove depone da due a quattro uova che cova per 22 o 23 giorni. Come per le altre specie di amazzoni i piccoli si involano verso i due mesi di vita e rimangono insieme ai genitori per lo svezzamento per altri due mesi.

Alimentazione

Allo stato naturale questo pappagallo si nutre di frutta, semi, bacche, fiori e germogli. E' estremamente ghiotto dei frutti della palma reale caraibica (Roystonea oleracea), della palma buriti (Mauritia flexuosa) e dell'ausubo (manilkara bidentata). Si ciba inoltre dei fiori della palma da cocco e dei baccelli acerbi della pianta del cacao (Theobroma cacao) e dei fiori della mabea fistulifera. In cattività è possibile fornirgli una miscela di semi misti, riso bollito, frutta varia, legumi e verdura, semi germinati. Occorre prestare attenzione affinchè il pappagallo non si appesantisca.

Per una più completa disamina dell'alimentazione delle amazzoni rimandiamo alla lettura di questo articolo.

Photogallery

Amazzone dell'Amazzonia (amazona amazzonica)
Segnala foto