Pappagalli nel mondo

Agapornis taranta

Inseparabile di Abissinia

Visite: 5786
Agapornis taranta - Inseparabile di Abissinia
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereAgapornis
SpecieAgapornis taranta
DistribuzioneAfroasiatica
Dimensioni18 cm circa
Età max14 anni circa
RumorositàMinimo
AffettuositàPoco
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

L'agapornis taranta (o inseparabile dalle ali nere) è il più dimensionato fra tutti gli agapornis raggiungendo di norma i 17/18 cm. E anche l'agapornis relativamente meno colorato, presentando una livrea quasi completamente verde eccettuato, nel maschio, la banda rossa frontale ben delimitata e dalle piumette anch'esse rosse che contornano l'occhio. La sommità della testa è un verde debolmente sfumato di marroncino. Il mento e la gola sono verde-bruno. Le copritrici primarie, le remiganti secondarie e il sottoala sono invece decisamente nere. La coda è verde, con banda nera trasversale all'estremità e con le timoniere laterali bordate di giallo. Il becco è rosso corallo, l'iride scura e le zampe grigie.
L'inseparabile di Abissinia presenta due sottospecie:
A.t. taranta, la specie di riferimento;
A.t. nana, con il becco meno dimensionato e le ali più corte;
Questo pappagallino si muove generalmente in maniera prudente e studiata, salvo volarsene via con fulminea rapidità all'occorrenza. L'agapornis taranta vive in zone montuose ed è possibile ritrovarlo talvolta all'eccezionale quota di 3800 mt. Ama i grandi alberi posti sul limitare delle foreste e la savana incolta. Alle altissime quote predilige le macchie di ginepro e podocarpo, mentre al di sotto dei 1500 metri lo si ritrova facilmente tra le acacie e le euphorbie. Vive in stormi di una ventina di individui al massimo, che tendono a stazionare tra le fronde più alte degli alberi, dove la loro mimetizzazione risulta molto efficace. Spesso forma gruppi in associazione con un altro pappagallo africano, il poicephalus flavifrons. Questo inseparabile porta i materiali per la costruzione del nido infilate tra il piumaggio del corpo. E' l'unico tra gli agapornis che abbia l'abitudine di portarsi il cibo al becco aiutandosi con la zampa. La diffusione di questo agapornis è relativamente limitata dalla scarsa tendenza a riprodursi in cattività, tanto che per convincerlo alla riproduzione è necessario tenerlo piuttosto isolato, per assecondare la sua timidezza e la forte territorialità. Il taranta è un pappagallo silenzioso, robusto e facilmente acclimatabile. Ha la peculiarità di fare il bagno immergendosi completamente nelle vaschette d'acqua. Al di fuori del periodo di cova può convivere con altre specie purchè abbia spazio in abbondanza in una voliera priva di nidi e comunque poco affollata.
La popolazione totale di questi agapornis allo stato libero dovrebbe aggirarsi tra i 20.000 e i 50.000 individui.

Dimorfismo sessuale

Questa specie presenta un vistoso dimorfismo: mentre il maschio ha la maschera rossa la femmina risulta completamente verde. Inoltre il sottoala della femmina è verde scuro anzichè nerastro.

Ambiente naturale e distribuzione

L'inseparabile di Abissinia si trova appunto in Abissinia, in Eritrea ed Etiopia.

Riproduzione

La stagione riproduttiva di questo pappagallino tende ad essere piuttosto variabile, generalmente compresa tra aprile e settembre a seconda delle località. E' l'unico agapornis che utilizza anche le proprie penne come materiale per la costruzione del nido. Depone 3 o 4 uova e la cova dura mediamente 25 giorni. I piccoli abbandonano il nido tra i 50 e i 60 giorni e per un mese ancora rimangono a stretto contatto con i genitori. Come il cana, anche il taranta non ha una grandissima facilità nella riproduzione in cattività. Assolutamente sconsigliabile la riproduzione in colonia a causa della forte territorialità del maschio durante il periodo riproduttivo. Bisogna procurargli un nido in legno a sviluppo orizzontale di 30x15x15 con il foro d'entrata disposto lateralmente, in modo da aumentare la privacy della camera di cova. E' opportuno disporre uno strato di torba pressata sul fondo nel quale la femmina possa scavare fino ad adattarsi uno spazio di cova a lei gradito.

Alimentazione

L'agapornis taranta è un uccello essenzialmente granivoro e in natura si nutre di fichi selvatici (in particolare il fico sicomoro), di bacche del Juniperus, semi, bacche e germogli. In cattività può essere nutrito con miscela di scagliola, miglio e girasole. Accetta anche avena, canapa e niger, oltre alle verdure adatte ai pappagalli ed alla frutta matura (in particolare fichi). Gli vanno forniti anche legumi bolliti o germinati.

Photogallery

Femmina di inseparabile di Abissinia (Agapornis taranta)
Segnala foto
Inseparabile di Abissinia (Agapornis taranta)
Segnala foto
Video