Pappagalli nel mondo

Agapornis swinderniana

Inseparabile dal collare nero

Visite: 3099
Agapornis swinderniana - Inseparabile dal collare nero
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereAgapornis
SpecieAgapornis swinderniana
DistribuzioneAfroasiatica
Dimensioni13 cm circa
Età max12 anni circa
RumorositàPoco
AffettuositàNo
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoVoliera
CITESAppendice B
Caratteristiche

L'agapornis swinderniana è un pappagallino lungo circa 13cm, quasi impossibile da reperire in cattività a causa delle grandi difficoltà di riprodurre artificialmente la sua alimentazione molto specializzata. Deve il suo nome scientifico al naturalista svedese Swinderen. Si presenta verde e caratterizzato da un semicollare nero bordato inferiormente di giallo. La porzione superiore del petto è di un giallo olivastro, groppone e sopracoda di un blu tendente al viola. Le remiganti sono nere e le timoniere verdi. Il becco è nero o grigio scuro (unico tra gli agapornis) l'iride scura e l'anello perioftalmico chiaro e molto ridotto.
Esistono tre sottospecie di questo pappagallino:
A.s. swinderniana, la specie di riferimento;
A.s. zenkeri, di taglia leggermente maggiore, si differenzia per la presenza di tonalità arancioni nella bordatura del collare;
A.s. emini, dal collare interamente bruno;
Questo agapornis ama vivere nel fitto delle foreste equatoriali in gruppi di 10/20 individui e di rado scende dagli alberi in cerca di cibo. Costruisce il proprio nido nei termitai sospesi sugli alberi. L'inseparabile dal collare nero rappresenta nell'ambito del genere agapornis una specie cosidetta "aberrante", per le marcate differenze rispetto ai congeneri. Inoltre la sua scarsissima capacità di adattamento e relativa lentezza evolutiva lo rendono per alcuni verdi più affine ai loricoli che agli agapornis.

Dimorfismo sessuale

Non vi sono differenze apprezzabili tra maschio e femmina.

Ambiente naturale e distribuzione

L'inseparabile dal collare nero vive all'interno di foreste sempreverdi particolarmente inaccessibili, negli stati africani della Liberia, Congo e Camerun. La sottospecie emini vive nello Zaire occidentale e nell'Uganda occidentale, mentre lo zenkeri, è stanziato tra il Camerun ed il Gabon.

Riproduzione

Proprio come l'agapornis pullaria anche lo swinderniana si riproduce costruendo il proprio nido all'interno di termitai arborei. Le abitudini riproduttive qi questo agapornis sono comunque poco conosciute a causa delle relative difficoltà ad avvicinarlo.

Alimentazione

L'agapornis swinderniana si nutre quasi esclusivamente di fichi selvatici, più precisamente dei semi contenuti in questi particolari fichi che sono molto diversi dai fichi comuni conosciuti nel mondo occidentale. Non si tratta dunque di un volatile frugivoro, ma comunque granivoro. Apprezza comunque molto anche i fruttini della Rauvolfia, un sempreverde tropicale, della Macaranga e dell'Harungana, nonchè la polpa della palma da olio (Elaeis guineensis). Tentativi di adattare questo agapornis a una diversa dieta hanno sempre prodotto esisti infausti e tale difficoltà, unita alle particolarissime abitudini riproduttive di questo uccello, ne hanno sempre impedito l'allevamento in cattività.