Pappagalli nel mondo

Agapornis lilianae

Inseparabile di Shelley

Visite: 4216
Agapornis lilianae - Inseparabile di Shelley
OrdinePsittaciformes
FamigliaPsittacidae
GenereAgapornis
SpecieAgapornis lilianae
DistribuzioneAfroasiatica
Dimensioni14 cm circa
Età max12 anni circa
RumorositàPoco
AffettuositàNo
Capacità parolaRaro
Alloggio minimoGabbia
CITESAppendice B
Caratteristiche

Piuttosto simile all'agapornis fischeri, il lilianae, detto anche inseparabile del Niassa, se ne differenzia grazie a fronte, vertice, redini e regioni auricolari di un rosso-arancio che impallidisce inferiormente. La parte posteriore della testa è giallo-verde e priva di riflessi bronzei. Sui lati del collo sfumature verde-oliva, il resto del corpo interamente verde, compreso il codrione verde chiaro (mentre nel fischeri è blu). Le dimensioni sono comprese tra i 13 ed i 14,5 centimetri. Il becco è rosso corallo sbiadito alla base, l'anello perioftalmico è bianco ed esteso, l'iride bruno chiaro, la cera è bianca, le zampe grigie. Tende a vivere in gruppi di 30/40 individui prediligendo fitti boschi di acacie e di alberi farfalla (Colophospermum mopane), ma senza disdegnare le savane alberate e le foreste alluvionali, e quando il cibo è abbondante si possono osservare occasionalmente stormi di centinaia di individui. Il volo di questo pappagallino è molto teso e rapido. Ama meno l'altitudine rispetto agli altri agapornis, infatti è possibile trovarlo soltanto fino all'altitudine massima di 1200 metri: in questo senso è dunque anche tra gli agapornis il meno resistente ed adattabile ai climi freddi. Questo pappagallino è l'unico tra gli agapornis la cui esistenza allo stato naturale è minacciata a causa dei mutamenti ambientali introdotti dall'uomo. Per questa ragione potrebbe presto essere inserito nell'appendice I CITES, nonostante il fatto che in cattività sia piuttosto diffuso, anche se non è molto facile farlo riprodurre .

Dimorfismo sessuale

Dimorfismo sessuale praticamente assente, a parte il fatto che nella femmina il rosso-arancio è meno acceso ed il becco leggermente più grande, ma non è semplice apprezzare queste differenze.

Ambiente naturale e distribuzione

L'agapornis lilianae è presente nella parte est dello Zambia, nelle zone centro-meridionali del Malawi e del Mozambico, e lungo il corso dello Zambesi e soprattutto sulle coste del lago Niassa.

Riproduzione

Questo agapornis si riproduce sovente in colonia, anche se capita spesso che talune coppie si isolino al momento della riproduzione, che ha luogo tra febbraio ed agosto. Ama riempire lo spazio della cova quasi completamente, lasciando solamente un ripido cunicolo per il passaggio alla camera di incubazione. E' importante dunque che abbia nel proprio ambiente a disposizione rametti di salice o pioppo o altro materiale vegetale idoneo. Gli va offerto un nido in legno a sviluppo orizzontale con dimensioni di 25x15cm e 20cm di altezza. Depone 4-5 uova di forma allungata a giorni alterni che vengono covate una ventina di giorni. I piccoli al momento della nascita si presentano ricoperti da un leggero piumino rossastro e abbandonano il nido tra le 4 e le 5 settimane.

Alimentazione

L'agapornis lilianae si nutre di semi (miglio, niger, sorgo, scagliola, avena, girasole), fiori di acacia, germogli freschi, bacche e frutta, con una predilezione per le spighe immature di panico e miglio. Tende ad abbeverarsi in gruppo anche più volte al giorno.

Una più approfondita disamina dell'alimentazione degli agapornis la si può trovare in questo articolo.

Photogallery

Coppia di inseparabili di Shelley (Agapornis lilianae)
Segnala foto